MISSION

La Scuola Materna è un servizio educativo sociale che deve favorire un equilibrato e armonico sviluppo psico–fisico del bambino, collaborando in questo con la famiglia, principale attore del processo educativo. Esso svolge un’attività psicopedagogica mediante collegamenti interattivi con l’attività della scuola Primaria di Roncade. La Scuola Materna, fondata sul rispetto di chi ha bisogno, si è assunta l’impegno di contribuire alla formazione prescolare di ogni bambino che usufruisce di questo servizio. Le Docenti cercano nel loro servizio educativo di avere la “passione per l’uomo”, cioè di aiutare il bambino a scoprire se stesso, le proprie possibilità, a diventare “ciò che deve essere” e conquistare l’armonia completa della propria persona. Se nei primi tempi, la Scuola Materna, si è preoccupata di offrire assistenza  all’infanzia più bisognosa, ora per le mutate condizioni socio-economiche offre:

  • all’infanzia un aiuto per lo sviluppo armonico di tutte le sue potenzialità spirituali, fisiche, intellettive;
  • alle famiglie, soprattutto in quelle dove entrambi i coniugi si trovano nella necessità di lavorare, un insostituibile aiuto per la crescita dei loro bambini e un supporto psicopedagogico.

La Scuola Materna è aperta a tutti i bambini, con maggior riguardo ai diversamente abili, senza discriminazioni se di diversa nazionalità e/o credo religioso, rispettando le loro credenze senza rinunciare ad essere fedele alla propria identità cattolica, della quale i genitori vengono informati prima dell’iscrizione.

FINALITA’ DELLA SCUOLA MATERNA

La nostra scuola Materna di ispirazione cristiana si fonda sulla consapevolezza della dignità specifica del bambino nell’ambito del campo sociale e nel processo di maturazione dell’individuo verso il senso cristiano della vita. La scuola Materna propone perciò alla famiglia la condivisione del Progetto Educativo, affinché il bambino possa crescere in armonica trasmissione di valori, abilità e conoscenze.
Porre al centro dell’azione educativa il bambino nella sua unicità, significa attuare il concetto di umanità trasmessaci dalla figura di Cristo: la serena conoscenza di se stessi porta all’autentica libertà ed alla capacità di interagire con gli altri in nome dei valori della giustizia, della solidarietà, del bene comune e della carità.
In particolare gli scopi dell’azione educativa della scuola materna, secondo le nuove Indicazioni Nazionali, sono:

  • CONSOLIDARE L’IDENTITÀ: vuol dire stare bene e sentirsi sicuri di affrontare nuove esperienze in un ambiente nuovo, ma vuol dire anche riconoscere il proprio ruolo di figlio, alunno, maschio e femmina.
  • CONQUISTARE L’AUTONOMIA: vuol dire acquisire la capacità di governare il proprio corpo, partecipare alle attività senza scoraggiarsi, esprimere le proprie emozioni attraverso linguaggi diversi.
  • SVILUPPARE LA COMPETENZA: vuol dire tendere verso un crescente livello di padronanza nel trasferire le esperienze e i saperi appresi in tutti i contesti della vita quotidiana. Significa soprattutto riuscire a descrivere la propria esperienza e sviluppare l’attitudine a fare domande e riflettere.
  • EDUCARE ALLA CITTADINANZA: significa scoprire gli altri, i loro bisogni e le loro necessità, imparare ad interagire nel rispetto delle regole. E’ il primo passo per porre le fondamenta di un abito democratico, eticamente orientato e aperto al futuro.
    La scuola Materna, attuando uno sviluppo armonico dei diversi livelli (corporeo, cognitivo, affettivo e morale) della personalità del bambino, nel compimento del processo formativo, avrà cura di tutelare i principi dell’uguaglianza delle opportunità nel rispetto dei tempi e delle modalità di crescita di ciascun bambino, in modo da prevenire eventuali forme di disagio nelle fasi successive dell’iter educativo.